Cistite nei bambini

08 set 2020

Cistite bambini

La cistite è un disturbo abbastanza frequente nei bambini, non solo negli adulti e si manifesta soprattutto nei più piccoli. La cistite è un’infezione urinaria quasi esclusivamente di natura batterica, più frequente nelle bambine, rispetto ai bambini.

Sintomi cistite bambini

I sintomi della cistite nei bambini sono uguali a quelli dell’adulto (stimolo frequente a urinare, bruciore quando si fa la pipì e a volte dolore sopra al pube), ma purtroppo è molto più difficile capirlo, soprattutto quando si parla di bambini di età sotto ai 2 anni, che fanno fatica ad esprimersi.
Nel bambino piccolo, per esempio, si può sospettare una cistite se ha una crisi di pianto apparentemente immotivata: forse il bambino piange perché sta facendo pipì e avverte bruciore o perché lo stimolo gli crea qualche fastidio.
A volte, in caso di cistite può presentarsi la febbre (fino a 38 °C), se la febbre è più alta, si deve contattare il pediatra, poiché può essere un’infezione più grave. Qualche volta un altro sintomo della cistite può essere rappresentato da tracce di sangue nelle urine. Nei bambini piccoli non è per nulla semplice scoprire se è in atto un’infezione delle vie urinarie, che sia cistite o altro; è quindi molto importante, nel caso in cui ci sia qualche sospetto, rivolgersi al pediatra che prescriverà un esame delle urine.

Prevenire e curare la cistite

In caso di cistite, risulta molto importante far bere molta acqua al bambino. La cura, una volta individuata, consiste solitamente in un breve ciclo (in genere da tre a cinque giorni) di terapia antibatterica per via orale, ma in ogni caso consigliata dal pediatra.
In ogni caso, per prevenire alterazioni della flora batterica, insieme all’antibatterico vengono spesso consigliati i probiotici, da continuare anche per qualche giorno dopo la conclusione della terapia. Ricordiamo che prima di somministrare farmaci ai bambini, è assolutamente necessario rivolgersi  al pediatra. Esistono cure naturali per la cistite in grado di alleviare i sintomi, ma consigliamo sempre di sentire il medico.
Sia nelle prevenzione, ma anche quando la cistite è già presente, è fondamentale una corretta igiene intima. In caso di un bimbo molto piccolo, il cambio frequente del pannolino e lavare le parti intime con acqua corrente ad ogni cambio aiuta a tenere lontana la cistite.
Mentre nei bambini più grandi, soprattutto nelle femminucce che sono più a rischio di cistite, è importante prendere delle precauzioni, tra cui: usare biancheria intima di cotone, evitando fibre sintetiche che possono rendere favorevole la crescita dei batteri.
Anche l’alimentazione è molto importante: un’alimentazione sana ed equilibrata può ridurre la comparsa di questo disturbo.
Quando i bambini sono piccoli, è consigliato stimolarli a fare pipì più spesso durante la giornata. Spesso i bambini dimenticano di andare in bagno o non ci vanno per pigrizia trattenendo la pipì troppo a lungo. L’urina che ristagna nella vescica favorisce la crescita dei batteri e questo deve essere evitato.

COMMENTI

Non è stato ancora inserito alcun commento, commenta per primo!

Commenta l'articolo
Resta in contatto: (informativa sulla privacy)