La fermentazione acetica

20 mag 2021

Fermentazione acetica

La fermentazione acetica è una fermentazione secondaria alla fermentazione alcolica, attraverso la quale l’alcol viene trasformato in acido acetico da batteri acetici in presenza di ossigeno.
Il processo di fermentazione avviene sulla superficie del liquido, dove i fermenti acetici formano assieme ad altri microrganismi, una pellicola definita madre. L’acido acetico è un conservante molto efficace.
Piccole quantità possono inibire la crescita della maggior parte dei microbi, anche del pericoloso Clostridium botulinum.
Le verdure fermentate e le conserve di pomodoro (grazie alla loro acidità) impediscono lo sviluppo del botulino.
La struttura chimica dell’acido acetico è più simile a quella di un grasso anziché l’acqua, per questo motivo risulta molto efficace come detergente per sgrassare superfici e stoviglie o per rimuovere odori sgradevoli.

COMMENTI

Non è stato ancora inserito alcun commento, commenta per primo!

Commenta l'articolo
Resta in contatto: (informativa sulla privacy)